Dovrei accontentarmi?

Dovrei accontentarmi?

Dovrei accontentarmi?

La risposta di una nostra lettrice ex Single:

Forse sto schivando un po’ la questione, ma questo è il modo in cui la vedo: non credo affatto nell’accontentarsi, ma nel corso degli anni ho cambiato molto le mie aspettative. Non mi aspetto che una relazione mi faccia sentire completa o mi faccia sentire costantemente stimolata o legata.

Quando ero più giovane, provavo sentimenti più intensi riguardo al tipo di connessione che volevo. Mi piace pensare che a volte quei sentimenti siano ancora accessibili, ma oggi cerco più stabilità e una persona che…

Continua a leggere qui sotto. I tempi di lettura non superano i 2 minuti

Lui aveva una visione sul tipo di relazione simile alla mia

9 consigli per le donne single che partecipano allo speed dating

Guida per una serata di Speed Dating di successo!

Mettiti in mostra!

La serata promette di essere divertente e rilassante, ma la prima impressione conta. Scegli abiti in cui ti senti bellissima e desiderabile, quelli che indosseresti per una festa: eleganti ma non eccessivamente sexy! I tuoi vestiti dovrebbero riflettere al meglio la tua personalità. E non dimenticare di aggiungere un tocco di originalità per distinguerti!

Lascia da parte i fallimenti in amore

Lo speed dating è il momento per metterti in mostra e trasmettere informazioni positive su di te. Non scegliere questo momento per parlare dei tuoi problemi con gli uomini! Se sveli le tue difficoltà nel trovare l’anima gemella, potresti suscitare dubbi invece di ottenere comprensione. Mostrati nella tua luce migliore!

Fagli scoprire di più su di te!

È importante mantenere un po’ di mistero… Se sveli tutto di te stesso, cosa rimarrà da scoprire al prossimo incontro? In dieci minuti non puoi raccontare tutta la tua vita, ma puoi fornire informazioni interessanti senza esagerare con i dettagli. Stai attenta, mostra interesse e affronta argomenti ampi con domande aperte.

Non metterti troppa pressione

Non fare di questa serata di speed dating l’evento della tua vita in cui incontrerai l’uomo perfetto. Avvicinati a tutto in modo calmo e rilassato per essere nella posizione migliore per sedurre. Più ti metti pressione, più sarai stressata, e questo metterà a disagio la persona di fronte a te. Le emozioni sono contagiose! Vivi la serata e i tuoi incontri senza fissarti sul risultato. Non sei un giornalista, quindi niente interviste! Concentrati invece sul trovare somiglianze, esperienze e interessi comuni. È uno speed dating, non un quiz!

Lascia parlare il tuo corpo!

La comunicazione non verbale è fondamentale e il tuo corpo potrebbe parlare per te! Evita di essere troppo rilassata per non dare l’impressione di trascuratezza o disinteresse. Se incroci le braccia, sembri chiusa alla comunicazione. Se invece ti avvicini all’uomo appoggiandoti sul tavolo, stai chiaramente mostrando interesse. Sfrutta al meglio i tuoi gesti per affascinarlo o mostrare indifferenza, ma invia i segnali giusti! E non essere troppo enigmatica, gli uomini hanno difficoltà a decifrare il linguaggio femminile…

Mantieni il contatto visivo

Lo sguardo è un’arma potente per flirtare o creare una connessione. Evita di guardarti intorno mentre parli o mentre ti parla, ma non fissarlo negli occhi come se volessi ipnotizzarlo: potrebbe spaventarsi!

Non ti piace?

È probabile che incontri persone che non ti attraggono. Sii cortese ed educata anche con loro. Gestisci con pazienza il tempo assegnato e concludi la conversazione nel modo appropriato. Usa il linguaggio del corpo per far capire che la connessione non è presente, evitando segnali negativi! E chissà, dietro quella persona potrebbe nascondersi una personalità affascinante che si svelerà un minuto prima della fine… Durante uno speed dating, tutto è possibile, è la magia del momento!

Rompi gli schemi delle conversazioni

Tanto le donne quanto gli uomini tendono a chiedersi a vicenda della loro professione appena si incontrano. Ricorda che il lavoro di una persona non determina la sua personalità. Alcuni svolgono un lavoro che potrebbe non essere stimolante, e potrebbero sentirsi a disagio quando se ne parla. Altri potrebbero sentirsi “giudicati finanziariamente” quando il discorso cade sul lavoro. Esci dagli schemi e chiedigli delle sue passioni e delle attività che lo appassionano. Condividi anche tu le tue passioni e conosci te stessa in questo modo. Avrai tutto il tempo per parlare del lavoro più avanti!

Leggi tra le righe

Così come il tuo linguaggio del corpo comunica molto di te e delle tue intenzioni, lo fa anche un uomo. Inconsciamente, se un uomo non è indifferente al tuo fascino, emetterà segnali più o meno sottili che mostrano il suo interesse: complimenti, proposte per un futuro incontro, voglia di saperne di più su di te, contatto successivo, sguardi intensi, cercare di riavvicinarsi durante la pausa o alla fine della serata… Tutti questi piccoli gesti sono segnali positivi! Impara a riconoscerli per aumentare la tua fiducia in te stessa!

Related Articles

Related

Dovrei accontentarmi?

La risposta di una nostra lettrice ex Single: Forse sto schivando un po’ la questione, ma questo è il modo in cui la vedo: non credo affatto nell’accontentarsi, ma nel corso degli anni ho cambiato molto le mie aspettative. Non mi aspetto che una relazione mi faccia...

read more
Join

Subscribe For Updates & Offers

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean scelerisque suscipit condimentum. Vestibulum in scelerisque eros. Fusce sed massa vel sem commodo.

Come conquistare una ragazza fidanzata?

Come conquistare una ragazza fidanzata?

Come conquistare una ragazza fidanzata?

Written by Matteo Zanirato

C’è una Ragazza che ti piace tantissimo ma, come spesso succede, è fidanzata; Quindi ecco che vai su internet e cerchi delle risposte.

Innanzitutto lascia che ti rassicuri: conquistare una ragazza fidanzata è possibile.

Continua a leggere qui sotto. I tempi di lettura non superano i 4 minuti

Se lei dice di essere felice con il suo ragazzo, non è necessariamente vero e, nella maggior parte dei casi, starà dicendo quello di cui è convinta, non la realtà dei fatti.

Il punto, è che per conquistare una ragazza fidanzata non dovresti quasi mai “forzare la mano“, cercando di convincerla razionalmente a lasciare il suo ragazzo.

Prima di passare a quello che realmente devi fare, lascia che ti parli di quello che quasi tutte le community di seduzione esistenti ti direbbero che devi fare: le “routines” distruggi fidanzato.

Il “distruggi fidanzato” (in inglese: Boyfriend Destroyer), è una tecnica di rimorchio ideata in america, che teoricamente dovrebbe, grazie ad un sottile meccanismo psicologico, convincere qualsiasi ragazza che il suo ragazzo non è adatto a lei e tu invece si.

Adesso potrei dirti in cosa consiste, ma preferisco dirti quello che questa tecnica di rimorchio realmente è, in tre semplici parole:

“UNA CAZZATA IMMANE“

Perché questa è la definizione più azzeccata?

1. Perché questa tecnica di rimorchio è estremamente subdola.
2. Perché in realtà non convince la ragazza assolutamente di nulla, l’unica cosa che fa è farle avere, per un po di tempo, qualche dubbio sul suo ragazzo.
3. Perché funziona solo se la ragazza sta VERAMENTE male con il suo ragazzo, e questo esclude: storie appena cominciate in cui è tutto rose e fiori, storie in cui le cose non vanno completamente a rotoli, storie in cui nonostante lei non stia sempre benissimo con lui, gli è comunque affezionata e non vuole farlo soffrire.

In parole povere utilizzando una tecnica del genere stai dimostrando di essere una persona che vale poco, disposta a distruggere una storia altrui per puro appagamento di ego (ed il bello è che non ce la faresti ugualmente nella maggior parte dei casi)

 

 

Ma soprattutto ti impegoleresti nell’utilizzo di una tecnica che, se anche funzionasse, non ti darebbe le minime garanzie di essere tu “il prossimo” a stare con lei, aprendo le porte a rabbia sconforto futuri.
Quindi non ti spiegherò mai questa tecnica, in quanto truffaldina ed inefficace, di quelli che chiamo gli speculatori della seduzione e del rimorchio, e l’unico motivo per cui te ne ho parlato è per metterti in guardia dall’utilizzarla nel caso tu l’abbia trovata da qualche parte sul web.

.

E… quindi cosa suggerisci di fare?

Quello che farò è dirti in 4 passi ESATTAMENTE che cosa fare per avere, nel lungo periodo le più alte possibilità di successo senza danneggiare nessuno: ne te, ne lei, ne l’altro.

4 semplici passi per conquistare una ragazza/donna impegnata:

Passo 1

La cosa più importante, se vuoi conquistare una ragazza fidanzata, è non porti questo obiettivo come primario ed assoluto.

Se tu facessi ruotare tutto quello che fai solo intorno al fatto che devi conquistarla a tutti i costi, andresti incontro a cocenti delusioni ed a comportamenti quasi completamente immorali atti solo a far finire la sua attuale storia.

In realtà tu non devi, in nessun modo, cercare di far finire la sua attuale storia in quanto se la sua storia è felice e sta bene con il suo ragazzo, innanzitutto è quasi impossibile che tu riesca a far finire quella storia senza mentire, in secondo luogo se anche tu ci riuscissi, staresti solo provocando dolore sia a lei che al suo ragazzo che, probabilmente, neanche se lo merita, quindi pensaci molto attentamente: se le vuoi bene e non è solo per appagare l’ego, non provare a far finire la loro storia!

Passo 2

Se hai sentito dire che non devi essere amico di una Donna, questa è la situazione in cui devi mandare completamente al diavolo questo insegnamento, infatti: se vuoi conquistare una ragazza fidanzata devi essere suo amico.

Definiamo però che cosa significa “amico”.

– Amico non è una persona che c’è sempre ogni volta che lei vuole in quanto anche lui ha la sua vita.
– Amico è una persona con la quale lei si può confidare senza essere mal giudicata
– Amico è una persona che si confida liberamente con lei su qualsiasi argomento
– Amico è una persona che non ci prova con lei
– Amico è una persona con la quale si diverte

Quindi sii suo amico, confidati con lei su tutto quello che riguarda la tua vita: studi, lavoro, donne, e non provarci.

Divertitevi insieme senza doppi fini.

Così facendo entrerete in contatto in modo profondo, lei si confiderà con te, tu ti confiderai con lei, e si creerà una bella amicizia senza rischiare di diventare l’uomo cagnolino in quanto comunque se avrai degli impegni darai valore ai tuoi impegni piuttosto che a lei.

 

Passo 3

Seguendo i due precedenti passi, non avrai reso lei un obiettivo, sarai diventato suo amico e confidente e non avrai fatto niente per farle del male.

Questo significa che:

1. se lei è veramente felice con il suo ragazzo, avrai comunque uno splendido rapporto di amicizia con una Donna, con relativi benefici ammessi compreso “l’accesso” alle sue amiche nel caso una ti piacesse particolarmente.

2, se lei non sta bene con il suo ragazzo, arriverà prima o poi il momento in cui la sua sicurezza nel rapporto vacillerà, in cui sarà triste e/o, in cui si lasceranno e, in questo caso, indovina quale sarà stata la persona che non ha mai cercato di farla rompere con il ragazzo, che l’ha ascoltata, che si è confidata e che ha comunque continuato sempre a vivere la sua vita?

Quale sarà la prima persona che lei cercherà per avere conforto e tirarsi su?

Quando si crea questa situazione… quella è la tua chance.

Questo non significa che devi subito partire in quarta con una dichiarazione appassionata sul come hai sempre desiderato stare con lei… ma semplicemente che, rispetto a tutti gli altri maschi esistenti al mondo, partirai avvantaggiato di chilometri.

Falla ridere, falla stare bene, invitala fuori, uscite, non farla pensare al suo, oramai ex-ragazzo.

“Qualche volta un amico è meglio di un fidanzato.”

Veronica Lodge

Passo 4

Siamo rimasti a voi due che uscite e vi divertite insieme, il punto adesso è: quando fare la tua mossa definitiva?

Punto di cruciale importanza.

Non devi fare nessuna mossa nell’immediato, in quanto i pensieri della storia appena finita sono ancora freschi nella sua mente, ma neanche lasciar passare troppo tempo.

Idealmente una tempistica perfetta sarebbe dopo un minimo di una ed un massimo di sei settimane, a seconda dello stato d’animo che vedi in lei.

Non devi oltretutto fare la tua mossa, quindi baciarla o addirittura provare ad arrivare al sesso (come spiegato nel mio prodotto per gli appuntamenti prossimamente in vendita), quando vedi che non si trova ad un picco emotivo alto allegro, quindi se:

– è triste
– parla dell’ex

Devi invece sfruttare un momento in cui siete insieme solo voi due, e lei è allegra e felice, quindi molto più propensa.

Quella è la situazione perfetta per fare la tua mossa e, seguendo tutti i passi che ti ho detto, sarai senza alcun dubbio, la prima persona che avrà questa opportunità.

RIASSUMENDO:

– sii consapevole che una ragazza fidanzata non può essere conquistata subito ma solo nel lungo periodo, e solo se non sta veramente bene con il suo ragazzo.
– non cercare di convincerla a lasciarlo
– sii suo amico continuando anche a dare valore alla tua vita
– quando si crea l’opportunità sii presente
– portala fuori, falla divertire
– sfrutta un momento di alta allegria per fare la tua mossa

In tutto questo vige però un’eccezione:

“Se alla rottura della storia la sua reazione è quella di cominciare ad uscire in continuazione, andare in discoteca, ubriacarsi.. allora stai attento e non portarla per le lunghe: invitala IMMEDIATAMENTE ad uscire la sera per andare a divertirvi da qualche parte e sfrutta quella sera stessa: meglio te che un altro!

Sii però consapevole che una reazione di questo tipo indica una personalità molto più propensa alle avventure che alla storia stabile quindi, non aspettarti una relazione”.

Related Articles

Related

Dovrei accontentarmi?

La risposta di una nostra lettrice ex Single: Forse sto schivando un po’ la questione, ma questo è il modo in cui la vedo: non credo affatto nell’accontentarsi, ma nel corso degli anni ho cambiato molto le mie aspettative. Non mi aspetto che una relazione mi faccia...

read more
Join

Iscriviti per ricevere aggiornamenti

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean scelerisque suscipit condimentum. Vestibulum in scelerisque eros. Fusce sed massa vel sem commodo.

Casa da uomo single, l’arredo strategico!

Casa da uomo single, l’arredo strategico!

Casa da uomo single, l’arredo strategico!

Written by Viviana Rigon

Probabilmente vi siete chiesti qual è il miglior modo di arredare casa per un single appartamento, o semplicemente avete bisogno delle idee. Oggi vi mostreremo il modo più semplice di arredare il vostro spazio,  riflettendo la vostra personalità.

Prima, inizia a chiedere come stai….

Continua a leggere qui sotto. I tempi di lettura non superano i 4 minuti

Ti piace viaggiare?, in che tipo di cultura senti affinità?, qual è la tua musica preferita? Tutto questo vi aiuterà a identificare lo stile che si può ricreare per il vostro appartamento. Tuttavia, qui vi presentiamo alcune idee generali che possono aiutare a dare vita alla tua nuova casa. 
Quali colori usare?
Usa colori di base che ti danno la possibilità di aggiungere dettagli unici a posto. Nero, grigio, bianco sono colori neutri che funzionano molto bene per creare un ambiente attraente e sofisticato.

 

 Essi sono anche utili e molto funzionale quando si dispone un piccolo appartamento.
Il tuo stile, i tuoi gusti:
Avete bisogno di uno spazio facile da pulire, quindi è meglio avere un pochi accessori, mensole, o comunque basi dove la polvere riesce a raccogliersi facilmente. Ma qui pochi devono contenere oggetti che parlano di te, della tua personalità. 

 

 Vi ricordate il precedente elenco, in cui hai pensato ai tuoi gusti? Scegliere quegli oggetti. Definiranno la vostra personalità, passioni e prospettive future agli occhi dell’ospite.

Al passo con le tendenze:

Come quest’anno è ancora di moda onda eco-friendly, i bachelor non si dovrebbe stare al di fuori di questo stile. Aggiungere un paio di piante, e gli elementi in legno che portano i colori della natura per il vostro spazio.

La solidità del legno, il suo calore insieme alla tecnologia

La solidità del legno e il calore che trasmettono i loro toni sono indispensabili per decorare una casa di un uomo single.

La tecnologia come decorazione
Lasciate che il vostro spazio si comunque moderno e predisposto al divertimento in coppia. La televisione, un buon sistema audio e video non solo vi accompagnerà nelle serate o nei week end in solitaria, sarà anche un amo per invitare una ragazza a vedere qualcosa insieme grazie al tuo abbonamento a netflix o simili… o in alternativa per rompere il ghiaccio che ne dici di una serata karaoke o se ama i videogiochi sfidarsi (senza troppa rivalità)?

 

A me non mi fregate. Io vivo bene, benissimo da solo! Come faccio? Sono SINGLE, single convinto!

E adesso vi spiego i vantaggi di questa vita! Avete presente non dover render conto a nessuno? Ecco, questo è il primo vero vantaggio. Ho voglia di correre? E corro! Ho voglia improvvisamente di correre indietro? E corro indietro! Mi viene voglia di stare un’ora salutare i passeggeri di un aereo che vanno chi sa dove? E li saluto! E poi, voglio fare una cosa, la faccio. Voglio pensare una cosa la penso. Ci ho sonno? Vo’ a letto! Ho voglia di fare l’amore? Chiamo MIRNA. Mirna è l’amante perfetta, fidanzata da sei anni con uno di Belluno, con me si eccita con i travestimenti, mi ha detto che a maggio si vuole sposare. Volete sapere che cosa ne penso io del matrimonio? Il matrimonio è antico, è arcaico, io sono per stare ognuno a casa sua. Dico bene Babbo? Guarda come tu ti sei ridotto dopo 40 anni di matrimonio. Io vo’ a nozze solo con me stesso. E non ho paura della solitudine io. Vo’ anche al cinema da solo, vo’ anche al ristorante da solo se mi gira!… ma d’altra parte anche Dio era un single o no? Qual è l’unico numero che moltiplicato per uno dà sempre uno? UNO! Infatti il mio motto è sempre stato uno per tutti: UNO! Insomma, in risposta a tutti i miei amici sposati o fidanzati, in eterna crisi con sé stessi e con le loro donne io avevo calato l’asso della libertà a oltranza e stavo bene. Parecchissimo bene. Secondo voi sono egoista? Sono un tipo egoista? Sì sì sì, sono egoista, sono egoista!”.

Elogio del single di Leonardo Pieraccioni tratto dal film del 2003 Il paradiso all’improvviso.

Related Articles

Related

Dovrei accontentarmi?

La risposta di una nostra lettrice ex Single: Forse sto schivando un po’ la questione, ma questo è il modo in cui la vedo: non credo affatto nell’accontentarsi, ma nel corso degli anni ho cambiato molto le mie aspettative. Non mi aspetto che una relazione mi faccia...

read more
Join

Subscribe For Updates & Offers

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean scelerisque suscipit condimentum. Vestibulum in scelerisque eros. Fusce sed massa vel sem commodo.

Genitore single: 5 Modi per gestire lavoro e genitorialità

Genitore single: 5 Modi per gestire lavoro e genitorialità

Genitore single: 5 Modi per gestire lavoro e genitorialità

Agnese Villa

Essere un genitore porta la gioia più grande del mondo, ma essere un genitore single mentre si lavora a tempo pieno, porta con sé alcune sfide. È necessario ottenere il giusto equilibrio tra la tua vita personale e quella professionale 
Sappiamo quanto sia frenetica la vita di oggi, soprattutto quando si vive la propria genitorialità senza un partener… e sappiamo allo stesso modo che l’ amore per il vostro bambino spesso ha frenato la vostra ambizione lavorativa.
Quindi, se siete anche un genitore single e trovare un po’ difficile gestire il tutto, è possibile seguire i seguenti consigli che vi aiuteranno a gestire la vostra routine mono-genitoriale prendendoti cura di tuo figlio e avere del tempo per te senza effetti collaterali. 
La gestione di Infanzia:

Facciamo di tutto, tranne oltrepassare interi palazzi con un salto. Siamo dei supereroi senza mantello.

Essere un padre non è sempre facile. Quando sei un genitore single devi cercare di trovare un equilibrio tra la felicità dei tuoi figli e la tua. Ho sentito dei genitori dire: “Sono felice se lo sono i miei figli”. Cari miei, è una bugia. Se voglio che i miei bambini siano felici, devo esserlo io in primo luogo”


– Jon Vaughn ex giocatore di football americano professionista

 

 

1 Routine e disciplina alleati utili:
Le Cose si fanno molto più facile quando c’è una routine. Dalla colazione ad arrivare a letto in tempo, Queste piccole cose renderanno il tuo bambino disciplinato. Certo i capricci non mancheranno, ma fa parte del gioco. Questo tipo di routine diventerà un abitudine per il tuo piccolo e con il tempo diventerà per lui sempre più automatico e tu saprai meglio gestire quel poco di tempo libero prima di svenire anche tu per la stanchezza. 

2 Scegliere una qualità dell’asilo o della scuola:
È necessario selezionare una scuola di qualità per il vostro bambino, soprattutto quando sei un genitore single. Per avere un lavoro produttivo è necessario smettere di stare in pensiero quando sta lontano da te. Spesso si sceglie la scuola per vicinanza dalla propria abitazione o il posto di lavoro… ma non ti accontentare solo di questi aspetti. Essere tranquilli per rendere a lavoro è importante. Scegli con cura la scuola giusta!

3 Conoscere gli amici di tuo figlio:
È necessario controllare chi frequenta a scuola o nelle attività extrascolastiche, perché un amico influisce molto nello sviluppo personale. 

4 Parla con lui quotidianamente anche se non vuole:
Trascorrere del tempo con tuo figlio parlando della tua giornata aiuterà lui ad aprirsi a te. Anche se credi sia troppo piccolo, coinvolgilo, chiedi dei consigli, dei pareri,  fallo partecipe e l’indomani sarà lui a chiederti aggiornamenti su quella questione di cui avete parlato ieri a cena.  Fallo sentire utile e maturo. Col tempo sarà routine anche questa e probabilmente sarà più facile farlo parlare della sua giornata. 

5 Spiega la tua situazione al tuo capo.
Non nascondere al tuo superiore il tuo status di genitore single. Potresti avere la necessità ad esempio di dover accudire tuo figlio per la classica influenza stagionale, accompagnarlo dal dentista.

6 Tieni un’agenda o un app alert
Corri a destra e a sinistra tutto il giorno e rischi di dimenticarti quella riunione di lavoro o la recita di tuo figlio. Un’agenda o le moderne app ti possono essere molto utili.  Non dare mai per scontato che tanto ti ricorderai che venerdì ci sarà sciopero dei BUS e dovrai prendere tuo figlio a scuola.

7 Evitare di portare a casa del lavoro
Anche se sei in smart working non sottrarre tempo alla tua vita privata. Se sei a casa, cerca di concentrarti solo su te stesso e il tuo bambino.

8  Prenditi del tempo per te
Si sappiamo già cosa stai pensando… avendolo me lo prenderei del tempo per me. Trovalo! E’ necessario! Anche solamente 15 minuti, ma fallo!  Fai qualsiasi attività che ti rilassi.  Ti aiuterà ad essere una persona più calma e forte. 
Ah… non dimenticare di trovare il tempo di fare dei controlli sulla tua salute!! 

5 Spiega la tua situazione al tuo capo.
Non nascondere al tuo superiore il tuo status di genitore single. Potresti avere la necessità ad esempio di dover accudire tuo figlio per la classica influenza stagionale, accompagnarlo dal dentista.

6 Tieni un’agenda o un app alert
Corri a destra e a sinistra tutto il giorno e rischi di dimenticarti quella riunione di lavoro o la recita di tuo figlio. Un’agenda o le moderne app ti possono essere molto utili.  Non dare mai per scontato che tanto ti ricorderai che venerdì ci sarà sciopero dei BUS e dovrai prendere tuo figlio a scuola.

7 Evitare di portare a casa del lavoro
Anche se sei in smart working non sottrarre tempo alla tua vita privata. Se sei a casa, cerca di concentrarti solo su te stesso e il tuo bambino.

8  Prenditi del tempo per te
Si sappiamo già cosa stai pensando… avendolo me lo prenderei del tempo per me. Trovalo! E’ necessario! Anche solamente 15 minuti, ma fallo!  Fai qualsiasi attività che ti rilassi.  Ti aiuterà ad essere una persona più calma e forte. 
Ah… non dimenticare di trovare il tempo di fare dei controlli sulla tua salute!! 

Conclusione
Essere un genitore single e mantenere un sano equilibrio tra vita personale e professionale è un compito difficile, senza dubbio. Ma siamo dei super eroi a cui manca solo il mantello no!? 🙂

Agnese Villa

Related Articles

Related

Dovrei accontentarmi?

La risposta di una nostra lettrice ex Single: Forse sto schivando un po’ la questione, ma questo è il modo in cui la vedo: non credo affatto nell’accontentarsi, ma nel corso degli anni ho cambiato molto le mie aspettative. Non mi aspetto che una relazione mi faccia...

read more
Join

Subscribe For Updates & Offers

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean scelerisque suscipit condimentum. Vestibulum in scelerisque eros. Fusce sed massa vel sem commodo.

Quindi, vuoi impressionarla? Falla ridere:

Quindi, vuoi impressionarla? Falla ridere:

Quindi, vuoi impressionarla? Falla ridere:

Written by Viviana Rigon

L’umorismo e la sensualità tendono ad essere più attraenti dal punto di vista romantico rispetto alla saggezza e alla bellezza.

Continua a leggere qui sotto. I tempi di lettura non superano i 4 minuti

  • L’umorismo e la sensualità tendono ad essere più attraenti dal punto di vista romantico della saggezza e della bellezza.
  • Gli uomini tendono a cercare un partner che apprezzi il loro senso dell’umorismo, mentre le donne tendono a cercare un uomo che possa farle ridere.
  • È più probabile che l’umorismo e le risate, se condivisi da entrambi i partner, generino un legame ottimale.

Gli uomini tendono a cercare un partner che apprezzi il loro senso dell’umorismo, mentre le donne cercano un uomo che le faccia ridere.
L’umorismo e le risate, se condivisi da entrambi i partner, hanno maggiori probabilità di generare un legame ottimale.
Se al primo incontro un uomo è in grado di far ridere una donna, aumentano le probabilità che questa sia interessata a stringere una relazione.

Umorismo e intelligenza

La saggezza senza senso dell’umorismo non è divertente. La caratteristica più attraente è il senso dell’umorismo, che dimostra che il mio accompagnatore non si prende troppo sul serio“. -Angela M. (nostra amata lettrice)

L’intelligenza (e la saggezza) è fondamentale nella nostra vita e consente di svolgere attività umane uniche, come la comprensione di questioni complesse, la scrittura di libri e la creazione di opere d’arte.

Sebbene il senso dell’umorismo esprima una forma di intelligenza, non tutte le persone intelligenti hanno il senso dell’umorismo. Alcuni studi hanno rilevato che le persone con un forte senso dell’umorismo hanno un’intelligenza superiore a quella delle persone meno divertenti e soffrono meno di depressione e aggressività. La risata può avere un impatto serio su tutti noi; modifica il nostro cervello in modo da renderci più saggi, più amichevoli e più soddisfatti della nostra vita (Willinger e Dowthwaite, 2017).

L’autoironia e la capacità di non prendersi troppo sul serio implicano fiducia in se stessi, umiltà, capacità di vedere prospettive alternative e rispetto per gli altri. G. K. Chesterton sostiene che “gli angeli possono volare perché sanno prendersi alla leggera”. L’importanza dell’umorismo è legata alla nostra natura ludica, in cui esprimiamo felicità e ingenuità infantile. Albert Einstein attribuiva la sua saggezza al senso dell’umorismo infantile.

 

L’umorismo nelle relazioni
Molti dei miei ricordi più belli con gli ex derivano dal fatto che abbiamo riso insieme di qualcosa. La risata condivisa è uno dei modi migliori per legare con qualcuno“. – Miriam (Collega single)

L’umorismo è percepito come uno dei tratti più importanti in un partner romantico. Le ricerche dimostrano che le persone con un forte senso dell’umorismo sono percepite come più attraenti delle persone intelligenti. Anche l’intelligenza è percepita come una caratteristica desiderata in un partner ideale, anche se inizialmente è considerata meno importante del senso dell’umorismo. In effetti, la ricerca di un partner ottimale non dovrebbe essere una ricerca della persona con i migliori tratti personali, ma di una persona con cui si crea facilmente un legame (Ben-Ze’ev, 2019). L’intelligenza non garantisce tale legame. L’umorismo e la risata, se condivisi da entrambi i partner, hanno maggiori probabilità di generare un legame ottimale (Nicholson, 2012).

.

E… quindi?

“La risata è la distanza più breve tra due persone”. -Victor Borge

L’importante è non esagerare

L’umorismo non si esprime solo nelle barzellette che ci raccontiamo, ma anche nelle interazioni giocose e divertenti che comportano flirt e piacevoli prese in giro. L’umorismo, che si basa su una sorpresa inaspettata, spezza la tensione e può contribuire ad alleviare la rabbia e il conflitto.

Come tutti i comportamenti estremi, anche le risate estreme possono essere dannose. Una donna perspicace ha raccontato di aver chiuso una relazione sentimentale quando l’uomo era troppo allegro e contento. Secondo lei, questo atteggiamento, diverso da un buon senso dell’umorismo, rivelava superficialità e mancanza di serietà. In effetti, uno studio ha rilevato che l’umorismo sempre più distorto e le risate in momenti inopportuni potrebbero essere un’indicazione precoce di demenza (Clark, 2016).

Differenze di genere nell’umorismo

Entrambi i sessi preferiscono un partner con senso dell’umorismo, ritenendo che sia importante non solo nel flirt e negli appuntamenti, ma anche in una relazione duratura. Tuttavia, mentre gli uomini tendono a cercare un partner che apprezzi il loro senso dell’umorismo, le donne tendono a cercare un uomo che le faccia ridere. Queste tendenze sono complementari. Infatti, le ricerche suggeriscono che quando due sconosciuti si incontrano e l’uomo riesce a far ridere la donna, aumentano le probabilità che questa sia interessata a stringere una relazione.

Questa differenza di genere può essere dovuta al fatto che tradizionalmente le donne sono state corteggiate e la risata è un segno di disponibilità a creare un legame. 

 

In ogni caso, il segno più significativo dell’attrazione reciproca e del desiderio di formare una relazione è quando due partner ridono insieme. 

L’importanza dell’umorismo attivo (far ridere qualcuno) rispetto a quello passivo (ridere quando si racconta una barzelletta) è evidente. Uno studio ha dimostrato che gli uomini con un senso dell’umorismo attivo hanno tre volte più probabilità di ricevere un numero di telefono da una donna rispetto agli uomini con un senso dell’umorismo passivo (Geher & Kaufman, 2013).

Sia le donne che gli uomini usano l’umorismo per attrarre gli altri e mostrare interesse per un potenziale partner. Con lo sviluppo di una relazione, l’umorismo diventa una sorta di linguaggio privato tra i partner e uno strumento per diffondere la tensione.

“Se non riesco a scherzare con un ragazzo e a tenere almeno una conversazione decente, non c’è modo di fare sesso”.

87,8% delle donne italiane

Related Articles

Related

Dovrei accontentarmi?

La risposta di una nostra lettrice ex Single: Forse sto schivando un po’ la questione, ma questo è il modo in cui la vedo: non credo affatto nell’accontentarsi, ma nel corso degli anni ho cambiato molto le mie aspettative. Non mi aspetto che una relazione mi faccia...

read more
Join

Subscribe For Updates & Offers

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean scelerisque suscipit condimentum. Vestibulum in scelerisque eros. Fusce sed massa vel sem commodo.